Zaffiro del Kashmir

Gli zaffiri più pregiati provengono dallo stato del Kashmir in India, dalla zona di Mogok in Myanmar (ex Birmania), dal Madagascar e dallo Sri Lanka (conosciuto anche con il nome di Ceylon).
Ma quelli che affascinano più di tutti sono quelli del Kashmir. La loro fama è dovuta alla loro incomparabile bellezza e rarità: di un blu intenso color fiordaliso presentano un aspetto vellutato e setoso dovuto alla presenza di minuscole inclusioni cristalline di rutilo. In realtà i più bei esemplari sono stati estratti negli anni compresi tra il 1881 e il 1887 in un giacimento posto a 4500 metri sull’Himalaya e che è stato messo in luce grazie ad uno smottamento. Dopo questi anni però il progressivo esaurimento portò a ricercare altre zone di estrazione nella regione del Kashmir…senza successo. A questo si aggiunse in seguito anche la disputa della regione stessa tra India e Pakistan.
Oggi un bell’esemplare di zaffiro del Kashmir è ormai quasi sempre proprietà di un collezionista. Difficile quindi poter acquistarne uno, persino ad un’asta come quella di Christie’s. Questo giustifica il loro prezzo di vendita se mai ci fosse, dettato dalla sua rarità.

Copyright immagine: gia.edu

0/5 (0 Reviews)